Certificato di Asseverazione: cos’è e a cosa serve?

Certificato di Asseverazione

Il Certificato di Asseverazione è un documento che viene redatto da un tecnico, generalmente è un geometra o un ingegnere, con il quale attesta che sull’immobile ci sono stati degli interventi che hanno come conseguenza la sua riqualificazione energetica.

Il tecnico deve quindi comprovare l’avvenuta effettuazione di dette opere, di come sono state fatte e la loro tipologia, al fine di beneficiare della detrazione Irpef pari al 65% della spesa, tale certificato può essere sostituito da una semplice dichiarazione fatta dal direttore dei lavori, che solitamente è il geometra stesso.

Se il documento si riferisce a lavori eseguiti su di un immobile già esistente, si dovrà specificare l’indice di rendimento energetico dei relativi impianti termici, che deve essere inferiore a quello consentito dal decreto del 2008 del Ministero dello Sviluppo Economico.

Anche l’installazione di pannelli solari danno diritto a tale detrazione, solo se sono garantiti per almeno 5 anni, mentre per i suoi componenti bastano solo 2, devono essere conformi alle norme europee e la loro messa in posa deve essere conforme.

Il certificato può essere richiesto anche per la sostituzione o l’installazione di impianti di climatizzazione invernale, con pompa di calore ad alta efficienza con il sistema di distribuzione messo a punto ed equilibrato secondo le portate.

Per maggiori informazioni vi suggeriamo il sito della iRebuilding SRLS immobili Abruzzo, società specializzata in pratiche edilizie nelle province di Pescara e Chieti: SCIA, sanatorie, permesso di costruire, certificato di agibilità, ristrutturazioni, accatastamenti, APE a Pecara.