Come visitare Roma in tenda da campeggio

Quando si hanno molti impegni e una somma di denaro limitato, progettare le vacanze non è cosa semplice, l’unica soluzione è convincersi a partire per una vacanza in campeggio. L’idea all’inizio può sembrare poco allettante, ma alla fine ci si rende conto di quanto questa modalità di vacanza, faccia vedere l’uscita fuori porta con altri occhi, scoprendo aspetti verso cui magari, soggiornando in albergo o in un residence, non si sarebbe prestato attenzione.

Per una vacanza in tenda da campeggio a Roma, da soli o con la propria famiglia, la scelta di campeggi in cui sistemarsi è abbastanza vasta, ne possiamo trovare alcuni proprio a pochi kilometri dal centro della città, dove si può arrivare facilmente utilizzando navette messe a disposizione proprio dalle strutture. Questi camping sono aperti tutto l’anno e sono adatti sia per una vacanza culturale, sia per una gita fuori porta di semplice relax.

I posti tenda messi a disposizione sono collocati in piazzole che godono di una stupenda vista, e sono molto ombreggiati. All’interno di questi campeggi è possibile trovare generalmente bar, ristoranti,pizzerie e market, e a volte se la struttura ne è provvista, anche piscine. Le navette private dei camping oltre che accompagnare al centro di Roma, offrono un comodo servizio anche per spostarsi in direzione degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.

Per passare una vacanza nella Capitale immersi nel verde, la soluzione più ottimale quindi, è proprio quella di scegliere di stare in tenda per rilassarsi, in totale sicurezza per bambini e adulti, in modo da godere appieno del suggestivo paesaggio delle colline romane.

Scegliere di soggiornare a Roma, è sempre una garanzia, di sicuro non ci si annoia visto che i posti da visitare sono tanti. Si possono riuscire a vedere i siti principali in quattro o cinque giorni per chi ha a disposizione un tempo limitato. La Città Eterna molto spesso viene visitata a piedi, perché è piuttosto semplice riuscire ad orientarsi, avendo più o meno un’idea genarale della città. In pochissimo tempo si potranno scoprire piccoli ristoranti tipici o imbattersi in antiche rovine romane.

Visitare la città ha un costo, ma questo varia a seconda delle proprie esigenze e curiosità, per esempio, si può decidere di visitare il Colosseo dall’interno pagando il biglietto il cui costo parte da 12 euro, ma si può anche pianificare di vederlo semplicemente dall’esterno, così come molte altre rovine e chiese, passeggiando mentre ci si gode un bel gelato. Un’altra attività gratuita che il comune di Roma mette a disposizione dei migliaia di visitatori, è la Casa del Cinema a Villa Borghese in cui si proiettano film all’aperto.

Molti sono i posti in cui poter fare shopping, tutto dipende dalla cifra a disposizione e dallo stile. Uno dei luoghi più rinomati in cui poter trovare tantissimi negozi, è sicuramente Via Condotti, che è la via attraverso la quale si arriva a Piazza di Spagna. Questa strada è particolarmente indicata per chi cerca grandi marche italiane come Gucci e Prada., mentre per chi è intenzionato a spendere decisamente meno, può fare un giro al Mercato Monti, situato nel quartiere vicino al Colosseo.

Ci si può innamorare di Roma quindi, anche senza visitare dall’interno i musei. Alcuni dei monumenti più significativi da vedere, sono sicuramente la Città del Vaticano con i suoi Musei Vaticani, il Foro Romano, la Fontana di Trevi e il Colosseo.

Città del Vaticano: è lo stato più piccolo al mondo, e al suo interno possiamo trovare meraviglie come la Cappella Sistina, dove poter ammirare il soffitto con l’affresco di Michelangelo, e la Basilica di San Pietro.

Foro Romano: questo è indubbiamente il luogo da visitare se si ha voglia di conoscere le antiche rovine romane. In passato il Foro Romano era una piazza per il mercato, attorniata dai resti degli antichi edifici governativi.

Fontana di Trevi: è la fontana più famosa tra quelle che possiamo trovare a Roma, un posto meraviglioso in cui ci si può fermare per ammirare quest’opera, lanciando qualche monetina come da tradizione.

Colosseo: è il più celebre tra tutti gli anfiteatri d’Italia, la sua architettura risale al 72 d.C.

Roma, è una città anche ben predisposta per le vacanze di famiglia, proponendo moltissimi itinerari anche nei musei tradizionali. Una delle attrattive maggiori infatti per i bambini è Castel S. Angelo. Al suo interno possiamo trovare infatti antiche prigioni e vecchie armi, tra cui i cannoni, oggetti e luoghi che appassionano i bambini molto più di un libro di storia.

Nel quartiere Aventino invece, si ha la possibilità di guardare il Cupolone di San Pietro direttamente dal “buco della serratura”. Molto divertente per i bambini è infilare la mano nella “Bocca della Verità” e fare un giro col “Time elevator”, che grazie alla tecnologia digitale permette di fare un tuffo nel passato della storia di Roma, dalla decadenza dell’impero Romano alla leggenda di Romolo e Remo.

A pochi passi da Piazzale Flaminio è presente anche il museo “Explora”, dedicato ad adulti e bambini, che permette di conoscere scienza e società attraverso il gioco e l’immaginazione.

Molto interessante e coinvolgente è certamente il Museo Civico di Zoologia di Roma, che mette a disposizione visite guidate e percorsi interattivi che destano l’interesse di bambini anche molto piccoli.

Tra le iniziative consigliate per la famiglia di sicuro ci sono quelle da fare all’aria aperta, visitando i numerosi parchi della Capitale.