I migliori musei di Londra

Il Big Ben, l’Abbazia di Westminster, la Torre di Londra, passeggiare per Hyde Park o Camben, guardare il cambio della guardia a Buckingham Palace, scattare una foto sulle strisce pedonali di fronte all’Abbey Road dove i Beatles posarono per la copertina del loro album… ci sono molte cose da fare a Londra, tra cui andare per musei. La capitale britannica offre decine di musei e gallerie per tutti i gusti ed è praticamente impossibile visitarli tutti durante una vacanza, quindi facciamo una selezione su ciò che è realmente imperdibile.

British Museum

Con 5 milioni di visitatori all’anno, il British Museum è il terzo museo più visitato al mondo, dopo il Louvre di Parigi e il MET di New York. Al suo interno faremo un tour nella storia dell’Umanità, dall’antichità all’epoca contemporanea. La Pietra di Rosetta, le sculture del Partenone di Atene e le mummie dell’antico Egitto sono le sue grandi icone, oltre a tante altre opere provenienti dai cinque continenti.

National Gallery

Situato in Trafalgare square, una delle zone più turistiche della capitale britannica, nella National Gallery troviamo più di 2.300 dipinti, firmati da nomi come Rembrandt, Velázquez, Van Gogh, Michelangelo e Tiziano. La galleria è aperta tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00 (il venerdì fino alle 21:00) e l’ingresso è completamente gratuito, cosa che non accade nelle gallerie d’arte di altre importanti capitali europee.

Museo di Londra

Qui la capitale britannica è la grande protagonista. Potremo conoscere tutta la sua storia, dalla preistoria ai giorni nostri, attraverso ricostruzioni e oggetti curiosi. Tutto inizia nel 450 A.C., quando i primi insediamenti si stabilirono ai piedi del Tamigi. Poi arrivarono i Romani, la Londra medievale, la Guerra Civile Inglese, la Peste, l’incendio del 1666, l’espansione della città e la sua trasformazione in capitale mondiale.

Museo della Storia Naturale

Cambiamo argomento, ma continuiamo con la storia: da Londra alla natura. Se l’edificio stesso è già spettacolare, aspettate di entrare…. Tra le sue attrazioni più illustri, il modello a grandezza naturale della balena azzurra e lo scheletro di un diplodoco nella sala centrale. Anche questo museo è totalmente gratuito.

Musei insoliti di Londra

Se invece siete persone che amano i viaggi strani e volete visitare qualcosa di più particolare, vi consigliamo la top five dei cinque musei più insoliti della capitale britannica.

Dennis Severs House

Non è un museo, ma un vero e proprio “tornare indietro nel tempo”. Al numero 18 di Folgate Street, troverete una casa in stile Georgiano: ma la particolarità sta nel fatto che qui sembra davvero che qualcuno ci viva ancora. Solo le candele illuminano le stanze, il fuoco arde nel camino e i profumi dei cibi e del tabacco invadono le stanze.

Old Operating Theatre Museum

Nel sottotetto della St Thomas Church, il Museo della Vecchia Sala Operatoria e la Soffitta delle Erbe, sono tra i luoghi storici più affascinanti di Londra. Sedie disposte a semicerchio si affacciano sula più antica sala operatoria d’Inghilterra (risale al 1822), mentre la Soffitta delle Erbe era il laboratorio usato dal farmacista dell’ospedale per conservare e preparare le erbe da utilizzare nei medicamenti. Troverete anche un’affascinante collezione di strumenti che rivelano le orribili pratiche mediche in uso

Geffrye Museum

A Kingsland Road in Shoreditch nell’East End, potrete vivere una bellissima esperienza gratuita. Il Museo ripropone le ambientazioni delle case inglesi della borghesia dall’antichità ai giorni nostri. L’ideale per chi ama l’antiquariato e l’arredamento in genere e a chi desidera farsi un’idea dell’evoluzione del design inglese dal 1600 ad oggi.

Pollock’s Toy Museum

Per chi ama i giocattoli e crede che a possano prendere vita nel loro mondo fantastico, il Pollock Toy museum è una tappa obbligata in un viaggio a Londra. Qui marionette, bambole, pupazzi e ogni sorta di antichi giocattoli della collezione del famoso burattinaio Pollock ricreano un mondo incantato.

Twinings Museum

All’ora del tè, niente di meglio che un giro nel paradiso di questa tradizione tutta British. Dopo aver attraversato il negozio della Twinings, con ogni tipo di tè, confezione e assortimento, arriverete al piccolo museo, dove potrete esplorare le tecniche di preparazione e scoprire la storia di uno dei più famosi produttori di tè inglesi.